FTSE Italia Mid Cap: società, capitalizzazione, statistiche

Il FTSE Mid Cap è uno dei più importanti indici azionari del mercato finanziario italiano (Borsa di Milano), insieme al FTSE MIB ed al FTSE Italia Small Cap forma l’indice di aggregazione FTSE Italia All-Share.

Il paniere del FTSE Mid Cap comprende le maggiori 60 società italiane non quotate sul FTSE MIB, primo indice della Borsa di Milano per importanza.

L’indice nasce il 31 Dicembre 1994 con il nome di Midex, paniere che comprendeva tutte le società quotate sui segmenti Blue Chip del MTA (Mercato Telematico Azionario) e MTAX. Inizialmente il suo valore era pari a 10.000 punti percentuali.

In seguito alla fusione tra la Borsa Italiana ed il LSE (London Stock Exchange), prese l’attuale denominazione di FTSE Mid Cap.

Attualmente l’indice FTSE Mid Cap staziona stabilmente sopra i 40.000 punti percentuali.

FTSE Italia Mid Cap: le società quotate

Come accade con l’FTSE Mib, anche il Mid Cap è un indice che misura le performance dei 60 titoli italiani più importanti non presenti sull’indice principale della Borsa di Milano.

I titoli vengono valutati in base a dimensioni e capitalizzazione, verranno inoltre applicati schermi di liquidità e free float per determinare la “classifica” delle aziende quotate su questo indice.

La lista di società quotate in questo indice viene aggiornata con cadenza trimestrale (Marzo, Giugno, Settembre, Dicembre), i componenti vengono quindi rivisti ed eventualmente modificati. Le più importanti società quotate appartengono ai seguenti settori: energia, bancario, assicurativo, edile, difesa.

Non possono far parte dell’indice le società straniere e le linee secondarie delle diverse aziende già quotate.

Attualmente il paniere di titoli quotati sul FTSE Mid Cap è composto da:

  1. ACEA
  2. ALERION CLEANPOWER
  3. ANIMA HOLDING
  4. ANTARES VISION
  5. ARISTON HOLDING
  6. ASCOPIAVE
  7. AUTOGRILL
  8. B.F.
  9. BANCA IFIS
  10. BCA MPS
  11. BCA POP SONDRIO
  12. BFF BANK
  13. BIESSE
  14. BREMBO
  15. BRUNELLO CUCINELLI
  16. BUZZI UNICEM
  17. CAREL INDUSTRIES
  18. CATTOLICA ASS
  19. CEMENTIR HOLDING
  20. CREDITO EMILIANO
  21. DANIELI & C
  22. DATALOGIC
  23. DE’LONGHI
  24. DOVALUE
  25. EN.
  26. ENAV
  27. ERG
  28. FALCK RENEWABLES
  29. FINCANTIERI
  30. GVS
  31. ILLIMITY BANK
  32. INTERCOS
  33. IREN
  34. ITALMOBILIARE
  35. JUVENTUS FOOTBALL CLUB
  36. MAIRE TECNIMONT
  37. MARR
  38. MFE A
  39. MFE B
  40. MUTUIONLINE
  41. OVS
  42. PHARMANUTRA
  43. PIAGGIO & C
  44. RAI WAY
  45. REPLY
  46. SAFILO GROUP
  47. SALCEF GROUP
  48. SALVATORE FERRAGAMO
  49. SANLORENZO
  50. SECO
  51. SESA
  52. SOL
  53. TAMBURI INVESTMENT PARTNERS
  54. TECHNOGYM
  55. TINEXTA
  56. TOD’S
  57. UNIPOLSAI
  58. WEBUILD
  59. WIIT
  60. ZIGNAGO VETRO

Le azioni di riserva del FTSE Mid Cap sono:

  1. RETELIT;
  2. ESPRINET;
  3. UNIEURO.

Maggiori Società per Capitalizzazione

  1. UnipolSai (7,56 miliardi di euro);
  2. Reply (5,12 miliardi di euro);
  3. ERG (4,87 miliardi di euro);
  4. De’ Longhi (3,46 miliardi di euro);
  5. Buzzi Unicem (3,40 miliardi di euro);
  6. Brunello Cucinelli (3,24 miliardi di euro);
  7. Iren (3,19 miliardi di euro);
  8. Brembo  (3,14 miliardi di euro);
  9. Autogrill (2,67 miliardi di euro);
  10. Salvatore Ferragamo (2,62 miliardi di euro).

Per l’articolo completo sulle aziende italiane con più alta capitalizzazione, clicca qui.

I valori sono aggiornati ad Aprile 2022.

Borsa di Milano

La Borsa di Milano è stata fondata nel 1808 ed è la nona borsa valori più antica al mondo.

Dal 1996 la Borsa di Milano ha accorpato tutte le piazze di scambio italiane minori ovvero: Borsa di Roma, di Torino, Borsa di Bologna, Borsa di Genova, Borsa di Napoli, Borsa di Venezia, Borsa di Firenze, Borsa di Palermo, e infine Borsa di Trieste.

A partire dal 7 febbraio 1997 tutte le borse valori italiane confluite nella Borsa di Milano vengono accorpate definitivamente alla società privata Borsa Italiana S.p.A..

Dal 2007 si è unita alla Borsa di Londra ed ha formato il London Stock Exchange Group. La holding deteneva il 100% di Borsa Italiana S.p.A..

Nel 2020 il London Stock Exchange Group vende Borsa Italiana S.p.A. ad Euronext, principale mercato finanziario paneuropeo con oltre 1500 titoli quotati.

Indici principali

Ecco i principali indici della Borsa di Milano:

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 4

No votes so far! Be the first to rate this post.